Biografia


Bonaria Manca (1925*) è una pastora sarda che vive sola a Tuscania, dove la sua famiglia è emigrata negli anni 1950.
L’abbandono della Sardegna ed esperienze dolorose hanno segnato la sua vita, ma non le hanno impedito di conquistare serenità e saggezza, attraverso la fede in Cristo, l’amore per la natura e per la storia etrusca, e una straordinaria vocazione artistica.
Bonaria Manca fila la lana, tesse da sola i suoi abiti, canta canzoni arcaiche.


BONARIA MANCA

La casa dei simboli


Progetto casa museo

Dal 1981 sperimenta la pittura a olio e il mosaico, riempiendo col tempo la sua casa di opere dai colori brillanti in cui intreccia ricordi e visioni.
Dal 1997 dipinge con oli e gessetti le pareti e i soffitti di tutte le stanze del primo piano del grande casale in cui vive sola.
Vi rappresenta scorci di vita agreste, figure totemiche e scene bibliche, curando minuziosamente anche l’allestimento di alcune stanze in cui presenta i dipinti e i mosaici che ritiene più significativi.

Trasforma così il suo spazio di vita nella “casa dei simboli”, come lei stessa ama definirla.

La casa museo di Bonaria

La donna pastore, la vita, le storie e le visioni dell'artista.


La biografia

Scopritore della sua opera è lo scrittore e cineasta francese Jean-Marie Drot. Direttore dal 1985 al 1994 dell’Accademia di Francia a Roma (la Villa Medici), la incontra nel corso di una passeggiata nei paesi etruschi alla fine degli anni 1980. Colpito dalla forza della sua arte, acquista numerosi dipinti che figurano oggi nella sua collezione d’arte naïve e d’arte vudù. Per Drot Bonaria Manca è uno spirito medianico comparabile a quelli incontrati nelle società non occidentali.

         La prima personale di Bonaria Manca ha luogo nel 1982 ed è organizzata a Roma dall’Associazione degli Abruzzesi. Dal 2000, grazie anche a una maggiore e più generale attenzione per l’art brut e l’outsider art, l’artista partecipa a numerose mostre, in Italia e all’estero. Il De Stadshof Museum, museo d’arte outsider di Zwolle (Paesi Bassi), ha acquistato alcune importanti tele di Bonaria Manca, presentate nell’ambito dell’esposizione Masters of the Margin (9 Ottobre 1999 - 6 Marzo 2000). Oggi la collezione De Stadshof si trova al Musée Dr Guislain, a Gand (Belgio), museo che ha acquistato un grande olio su tela intitolato “Il giardino della vita”. Una sala del museo di Gand è oggi dedicata interamente a Bonaria Manca. Dal 17 settembre 2014 al 04 gennaio 2015 alcuni grandi dipinti di Bonaria Manca sono in mostra a Parigi al Musée de la Halle Saint Pierre nell’ambito della grande esposizione dedicata alla collezione De Stadshof.

         L’opera fondamentale di Bonaria Manca resta comunque la sua casa-museo, che raccoglie gli abiti e gli arazzi che l'artista ha tessuto, le sue numerose tele a olio, i mosaici e i suoi dipinti murali che avvolgono tutte le stanze della dimora e che sono intrasportabili. Nel novembre 2015 il Ministero dei Beni Culturali decreta lo Studio d'artista della Pittrice Bonaria Manca dichiarandolo di interesse particolarmente importante ai sensi dell'artt. 11, comma 1 lett. b) e 51 comma 1 del D.Lgs. 42/2004 e ss.mm.ii. e, come tale, è sottoposto a tutte le disposizioni di tutela contenute nella norma. Lo Studio d'Artista viene pertanto reso inamovibile dall'appartamento in cui si trova.

di Roberta Trapani

 

Esposizioni

2015-2016 “I Pittori dal Cuore Sacro, da Ivan Rabuzin a Bonaria Manca”. A cura di Vittorio Sgarbi. Complesso Monumentale San Francesco, Gualdo Tadino (PG) Italy, 2 agosto 2015-6 gennaio 2016.

2014-2015 “Sous le vent de l'Art Brut/2: la Collection De Stadshof”, Museo della Halle Saint Pierre, Parigi, settembre 2014 - gennaio 2015.

2012-2013 “Io che ne sapevo”, Festival Pergine Spettacolo aperto, Sala Maier, Pergine, luglio 2013. Personale di dipinti e tessuti a cura di Daniela Rosi.

“Folk Babel. Dai Costruttori di Babele alla Folk Art”, Rizomi Art Brut, Torino, settembre-ottobre 2012. Esposizione di fotografie di Salvatore Bongiorno raffiguranti la casa-museo.

“Banditi dell'arte”, Museo della Halle Saint Pierre, Parigi, marzo 2012 - gennaio 2013. Esposizione di fotografie di Salvatore Bongiorno raffiguranti la casa-museo.

“Costruttori di Babele, bâtisseurs italiens d’univers insolites”, La Cathédrale de Jean Linard, , Neuvy-deux-Clochers, luglio – settembre 2013. Esposizione di fotografie di Salvatore Bongiorno raffiguranti la casa-museo a cura di Patrimoines Irréguliers de France. 

“Costruttori di Babele. Un percorso fotografico nell’arte di Giovanni Cammarata, Luigi Lineri e Bonaria Manca”, Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, Roma, settembre –ottobre 2012. Esposizione di dipinti e di fotografie di Salvatore Bongiorno raffiguranti la casa-museo a cura di Roberta Trapani, organizzata da: Osservatorio Outsider Art (Università di Palermo), Associazione culturale Arte della memoria (Roma), Galleria X3 (Palermo), Associazione culturale Costruttori di Babele (Savona).

“Le dee sono tornate”, Castello dell’Abate, Belvedere San Costabile – Castellabate (SA), agosto 2012. Esposizione collettiva a cura di Vittorio Sgarbi.

2011-2012 “Des Rives”, esposizione itinerante di fotografie di Mario Del Curto raffiguranti la casa-museo a Baulmes, Ginevra, Marsens (Svizzera) e Genova, ottobre 2011-febbraio 2012.

“Padiglione Italia”, 54° Biennale di Venezia, Palazzo Venezia, Roma,  giugno – settembre 2011. Esposizione collettiva a cura di Vittorio Sgarbi.

“Mur murs. Les peintures murales de Giovanni Bosco et Bonaria Manca”, IV Biennale internationale d’art Hors les Normes (BHN), Lione, ottobre 2011. Esposizione di dipinti e di fotografie di Mario Del Curto raffiguranti la casa-museo Le CrAB (Collectif de réflexion autour de l’art brut).

“La folie douce de Bonaria Manca”, galleria Area, Parigi, aprile 2011. Esposizione di dipinti e di fotografie di Salvatore Bongiorno e Mario Del Curto raffiguranti la casa-museo a cura di Le CrAB (Collectif de réflexion autour de l’art brut).

2010 11° Festival d’art singulier di Aubagne, Marsiglia, luglio - agosto 2010. Esposizione di dipinti e di fotografie di Mario Del Curto raffiguranti la casa-museo.

“Artisti sardi a Roma”, Associazione culturale "Il Gremio dei Sardi", Roma, maggio 2010. Personale di dipinti.

2009 “Bonaria Manca”, Galleria Linea Blu, Roma, maggio 2009. Personale di dipinti.

2007 “Bonaria Manca”, lol - Spazio in metamorfosi, Roma, maggio 2007. Personale di dipinti.

2006 “Il segno nel libro. Storia e attualità del segnalibro reinventato da cento artisti della Sardegna”, mostra itinerante a: Cagliari, libreria Mieleamaro; Sassari, Palazzo della Frumentaria; Bologna, Artelibro; Macomer, Fiera del Libro; Gavoi, Festival di Isola delle Storie.

2002 “Bonaria Manca, incanti della pastora”, Palazzo comunale, Sala dell'arte, Nuoro, maggio 2002. Personale di dipinti organizzata da Soroptimist.

2000 “Secondo Festival delle donne creatrici dei due mari: il Mediterraneo, e il Mar Nero”, Centro Unesco, Salonicco, settembre 2000. Esposizione di dipinti.

“Masters of the Margin”, De Stadshof Museum, Zwolle, ottobre 1999 - marzo 2000. 

1998-1999 “Bonaria Manca, la pastora solitaria”, Biblioteca comunale, Tuscania, dicembre 1998 - gennaio 1999. Personale di dipinti. 

1982 “Bonaria Manca”, Associazione Abruzzese di Roma, Piazza Cavour, Roma, 1982. Personale di dipinti.

 

Bibliografia

2014 Marianne Kooijman, “Bonaria Manca”, in Sous le vent de l'Art Brut/2: la Collection De Stadshof, catalogo della mostra, Museo della Halle Saint Pierre, Parigi, settembre 2014 - gennaio 2015.

Pavel Konečný; Roberta Trapani (a cura di), Bonaria Manca. Rinascere ogni giorno, Olomouc, Marginàlie, 2014, 136 p.

2013 Paolo Tessadri, “Bonaria Manca, vita di una pastora e di una pittrice”, Il Fatto quotidiano, 7 novembre 2013.

2012Le dee sono tornate, catalogo della mostra a cura di Vittorio Sgarbi, Castello dell’Abate, Belvedere San Costabile – Castellabate (SA), agosto 2012.

2011 Roberta Trapani,“Bonaria Manca e la casa dalle pareti di vento”, in Costruttori di Babele. Architetture fantastiche e universi irregolari in Italia, Milano, elèuthera, 2011, pp. 77-89.

Padiglione Italia, catalogo della 54° Biennale di Venezia a cura di Vittorio Sgarbi, Palazzo Venezia, Roma,  giugno – settembre 2011.

Claire Margat, “La folle du logis”, in arearevue)s(, n°24 “Art, folie et alentours”, Paris, marzo 2011.

2010 “Bonaria Manca”, in 11° Festival International d’Art Singulier d’Aubagne, catalogo della mostra, Aubagne, Marsiglia, luglio - agosto 2010. Testi di Claire Margat e Roberta Trapani.

2009 Sebastiano Porretta, testo inedito per la mostra “Bonaria Manca”, Galleria Linea Blu, Roma, maggio 2009.

2007 Marianne Kooijman, “Le jardin de la vie. Bonaria Manca”, in Univers cachés, l’art outsider au Musée du Dr Guislain, Lannoo, Gent, pp. 149-151.

2006 Altea Giuliana; Sturani Enrico; Gatta Massimo, Il segno nel libro. Storia e attualità del segnalibro reinventato da cento artisti della Sardegna, Ilisso, 2006.

2005 Rossella Faraglia, “Storia dipinta e cantata di una famiglia di pastori”, in Alias  (Il Manifesto), 26 novembre 2005. 

2000 Dr Rodica Maties (a cura di), Secondo Festival delle donne creatrici dei due mari: il Mediterraneo, e il Mar Nero, catalogo della mostra, Centro Unesco, Salonicco, settembre 2000.

1999 Claire Margat, “Bonaria Manca. Lost paradise”, in Masters of the Margin, catalogo della mostra, Museo De Stadshof, Zwolle, ottobre 1999 - marzo 2000, pp. 76-81.

1982 Romeo Iurescia (a cura di), Bonaria Manca. Comente perdichese spardinadasa (come pernici sparpagliate), s.e., Roma.

 

Filmografia

“La sérénité sans carburant” di Marie Famulicki (Stella Productions, 2004, 52', in italiano e in sardo sottotitolato in francese). Il film è stato selezionato al Festival del Cinema Mediterraneo di Montpellier ed è stato trasmesso su France 3 Corsica.

 

Sitografia

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_132758692.html

http://outsider-environments.blogspot.fr/2010/03/bonaria-manca-frescoe-decorated.html

http://www.collectiedestadshof.nl/artists/manca-bonaria/

http://books.google.fr/books?id=eiZAFYWFZqYC&pg=PA25&lpg=PA25&dq=bonaria+manca+univers+cach%C3%A9s&source=bl&ots=WK1QHdEglt&sig=3rH_PsnIenOgqysh-3EAcEgWs7o&hl=it&sa=X&ei=PSMxVKSPEcnWaqX2gtgH&ved=0CCcQ6AEwAQ#v=onepage&q=bonaria%20manca%20&f=false

http://www.costruttoridibabele.net/manca.html

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/11/07/bonaria-manca-vita-di-una-pastora-e-di-una-pittrice/769668/

http://www.nazioneindiana.com/2013/07/03/bonaria-manca/

http://www.perginefestival.it/dettaglio.aspx?ID=ELE0002997&L=it

https://www.youtube.com/watch?v=32ma-XLN-wg

https://www.youtube.com/watch?v=g5aw1WRBVjo#t=26

http://babeleviterbo.blogspot.fr/p/bonaria-manca.html

 

Richiedi informazioni

Per qualsiasi informazione sulle opere di Bonaria Manca o sugli eventi in corso contattaci tramite il form.