BLOG NEWS

A TUSCANIA CON BONARIA MANCA

Bonaria con il sindaco di Orune e di Tuscania

pubblicato il24/05/2016 sezione Blog
di Pietro Clemente

Tuscania (VT) 21 Maggio 2016, con Bonaria Manca

Siamo a Tuscania, in provincia di Viterbo, arrivati in auto al mattino, il paese è immerso nel sole ed è stupendo con le sue mura e le sue torri. Al Teatro Rivellino sta arrivando Bonaria Manca in auto. E’ la sua giornata oggi, noi veniamo da Siena, altri da vari luoghi d’Italia, una studiosa viene da Parigi. Ci sono i circoli dei sardi. Cosa deve succedere? Si tratta della presentazione di un sito internet dedicato all’arte di Bonaria realizzato dalla Fasi e in specie dal circolo di Civitavecchia con il contributo della Regione sarda. Ettore Serra ne è stato protagonista. Ma è l’occasione per festeggiare Bonaria e sono venuti qui anche il sindaco e gruppi di canto e ballo di Orune (NU) il suo paese natale.

Bonaria scende dalla macchina al braccio di Maria Rita e di Maurizio Fiasco, fondatori della Associazione

DEDICATA A BONARIA

Chin pazinas d'istoria cuvada

pubblicato il23/05/2016 sezione Blog
A BONARIA

Chin pazinas d'istoria cuvada
comente e d'una terra sa memoria
de anticas leggendas in sa gloria
su destinu t'hat musa cunsacrada

chin colores e formas e chin tramas
d'arcaicos motivos d'alta arte
sa natura t'hat dadu in manna parte
dotes e prejos de sas menzus Mamas

chin tonu de ninniu e ispaju
cantas chin boche de sirena digna
sacerdotessa de solennes ritos

chin profumu de rosa in mese e maju
celebras sa memoria 'e Sardigna
accumpanzada d'eroes e mitos

Sebastiano Mariani


A BONARIA

Con pagine di storia nascosta
come memoria di una terra
nella gloria di antiche leggende
musa ti il destino ti consacrò

con colori forme e trame
di arcaici motivi d'alta arte
la

VITTORIO SGARBI E BONARIA MANCA

“I pittori dal cuore sacro” a Gualdo Tadino

pubblicato il20/05/2016 sezione Blog
di Alessandra Conforti

Si è svolta dal 3 agosto al 31 dicembre 2015 a Gualdo Tadino, nella Chiesa Monumentale di San Francesco, la mostra evento curata da Vittorio Sgarbi e con la Direzione Artistica di Catia Monacelli.
“I Pittori dal cuore sacro. Da Ivan Rabuzin a Bonaria Manca”, è il percorso promosso dal Polo Museale e dal Comune di Gualdo Tadino, con il patrocinio della Regione Umbria e che ha visto la partecipazione delle opere di 25 artisti provenienti da diversi paesi del mondo, artisti le cui opere rappresentano l’arte più primitiva, essenziale e universale.
Un totale di 75 opere suddivise in due sezioni, una dedicata ai maestri storicizzati, padri e detentori e una concentrata sull’attualità e sull’arte primitiva più contemporanea.

Un grande successo di pubblico che ha portato sempre più attenzione anche alle opere di Bonaria Manca, un’artista particolarmente amata da

COSTUMI NUZIALI AD ORUNE

Stoffe pregiatissime come principesse

pubblicato il20/05/2016 sezione Blog
di Sebastiano Mariani

Tra gli aspetti di vita sociale ai tempi di Bonaria, due in particolare destano la curiosità dell'osservatore: le spose bambine e le unioni di fatto, cioè le famiglie senza il matrimonio.

Come in altre comunità del mediterraneo e del medio oriente, i matrimoni orunesi e barbaricini, con le dovute eccezioni, non lasciavano alle donne grandi spazi di libero arbitrio o di negoziazione, ma erano molto di più scelte di clan, che nella unione di due famiglie vedevano un rafforzamento del loro potere nel contesto sociale di appartenenza, o il veicolo per un cumulo delle risorse economiche o ancora uno strumento di riconciliazione per discordie antiche o recenti.

I matrimoni spesso coronavano i sogni dei padri più che degli sposi e il prezzo di queste conquiste non poteva che essere la preda più pregiata, la sposa, ancor di più se bella e virtuosa. Ecco allora che

L’ARTE DI BONARIA MANCA

Dai Nuraghe alla terra Etrusca

pubblicato il18/05/2016 sezione Blog

L’ARTE DI BONARIA MANCA
Dai Nuraghe alla terra Etrusca dal 21 e il 22 Maggio a Tuscania.

L’Associazione “Sarda Domus” di Civitavecchia, in collaborazione con l’Assessorato del Lavoro della Regione Autonoma della Sardegna, la Regione Lazio, il Comune di Tuscania, il Comune di Orune, la FASI, Federazione Associazioni Sarde in Italia, promuove il convegno “L’ARTE DI BONARIA DAI NURAGHE ALLA TERRA ETRUSCA” dedicato alla straordinaria vicenda umana e artistica di Bonaria Manca, una pastora sarda emigrata nel Lazio nel 1949.

L’evento si terrà sabato 21 maggio, alle ore 09:30, a Tuscania, presso il Teatro Il Rivello, piazza F. Basile.

A Tuscia Laziale Bonaria Manca ha espresso la sua vocazione artistica con il canto, il mosaico e la pittura dipingendo nel tempo le pareti interne della sua abitazione. La casa è diventata un vero e proprio museo suscitando l’attenzione di vari critici

VIDEO INTERVISTA A BONARIA

Intervista di Angela Sanna e Alessandra Conforti

pubblicato il17/05/2016 sezione Blog

Intervista di Angela Sanna e Alessandra Conforti, filmato di Mattia Rossi.

Richiedi informazioni

Per qualsiasi informazione sulle opere di Bonaria Manca o sugli eventi in corso contattaci tramite il form.